Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Truffa da due milioni di euro, 6 persone denunciate dai carabinieri. Ci sono anche dei salernitani

09 / 07 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Decine di aziende raggirate e truffate con merce presa in consegna e mai arrivata al destinatario. Il tutto per un giro di affari di almeno 2 milioni di euro. E' quanto hanno scoperto i carabinieri di Reggio Emilia che hanno denunciato 6 persone, tutte di origini campane, accusate di aver far sparito ingenti quantita' di merce grazie a viaggi fantasma effettuati con camion con targhe false o rubate. Circa 23 i colpi attribuiti alla banda di cui faceva parte anche una donna che svolgeva le funzioni di telefonista. Le truffe sono avvenute in tutta Italia da Napoli a Genova, da Marsala a Reggio Calabria, ma anche a Varese, Como, Milano, Pisa, Avellino, Bolzano, Salerno, Vicenza e Ravenna, oltre che all'estero in Spagna, Inghilterra, Repubblica Slovacca e Polonia. Stando alle indagini la banda si collegava alle banche dati informatizzate del settore degli autotrasporti, clonava imprese esistenti riuscendo ad ottenere dalle aziende frodate, commissioni per trasporti di merci che poi sparivano nel nulla. L'ultimo colpo addebitato alla banda sarebbe la maxi truffa di bobine di rame per un valore di 100 mila euro ai danni di un'azienda del ravennate. I denunciati, residenti tra Napoli, Salerno e La Spezia sono chiamati a rispondere a vario titolo del reato di associazione a delinquere finalizzata ai reati di truffa aggravata, ricettazione, sostituzione di persona e uso di atto falso.
truffa salerno denunce carabinieri carabinieri merce
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.