Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Potenziamento dei servizi per all`ospedale di Agropoli, Edmondo Cirielli: `Trovata una soluzione importante`

18 / 06 / 2013

|

Maria Rosaria Toscano

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Edmondo Cirielli sulla vicenda dell' ospedale civile di Agropoli, dichiara: "L’intervento del presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, e il lavoro di squadra messo in campo dal direttore generale dell’Asl Salerno, Antonio Squillante, unitamente all’azione del subcommissario alla sanità, Mario Morlacco, hanno consentito di trovare una soluzione importante per l’ospedale di Agropoli che, benché riconvertito in Psaut in vista dell’estate, vedrà il potenziamento dei servizi originariamente previsti dal decreto 49. Ancora una volta, il presidente Caldoro dimostra la sua attenzione al territorio salernitano. Il decreto, redatto dal commissario Zuccatelli mentre al governo della Regione vi era il Pd, prevedeva la chiusura del presidio ospedaliero. Grazie alla Regione e alla direzione dell’Asl, invece, è stata prevista una riconversione che permetterà di avere più attività diagnostica, oltre all’attivazione di 10 posti letto per il ricovero temporaneo di 24 ore al massimo. Un primo significativo passo che, al di là di ogni strumentalizzazione politica, dà risposte concrete alla comunità e agli amministratori locali, garantendo un’assistenza sanitaria adeguata nel rispetto del budget previsto dal Governo Monti e consentendo di lavorare con maggiore serenità in vista del futuro rilancio della struttura per l’implementazione di nuove attività. Un ringraziamento particolare va ai sindaci di Agropoli e Castellabate, Franco Alfieri e Costabile Spinelli, per l’impegno e il lavoro svolto". 
sanita` agropoli chiusura ospedale civile edmondo cirielli edmondo cirielli Mario Morlacco
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi lÔÇÖuso dei cookies.