Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Regione, colpo di scena. De Luca presenta un parere pro-veritate che sbugiarda Renzi

24 / 06 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un parere pro-veritate di 13 pagine per evitare la 'tagliola' della legge Severino, nonostante, proprio in queste ore, il premier Matteo Renzi abbia annunciato che sara' sospeso. E' questa la mossa a sorpresa di Enzo De Luca, presidente eletto della Regione Campania, che deve fare i conti con la condanna in primo grado per abuso d'ufficio che lo costringerebbe ad essere sospeso dalla carica di governatore. Ma proprio per evitare che cio' accada dopo l'insediamento di lunedi' prossimo in consiglio regionale, l'esponente del Partito democratico ha depositato alla presidenza del Consiglio a Roma un parere pro-veritate firmato dagli avvocati Giuseppe Abbamonte Pietro Rescigno che motiva le ragioni di inapplicabilita' della legge Severino nei suoi confronti, in quanto si tratta di carica elettiva acquisita in epoca successiva all'emanazione della sentenza di primo grado. Una differenza non da poco visto che, se accolta, potrebbe dare una nuova conformazione alla Legge Severino. In questo caso, infatti, verrebbero a 'crollare' anche i tentativi di riportare la quesitone De Luca ad una similitudine con quella di Silvio Berlusconi, che fu 'cacciato' dal Senato dopo la condanna. In quel caso, infatti, Berlusconi era gia' eletto (un po' come accaduto per De Luca al Comune di Salerno). Un colpo di scena che, comunque vada, creera' un altro polverone di polemiche.

Clicca qui per leggere il parere pro-veritate

regione campania enzo de luca parere avvocati severino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.