Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Partito democratico, salta la riunione per le primarie. Spunta il nome di un ministro candidato presidente

06 / 10 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' saltata ufficialmente per la contemporanea riunione in atto a Napoli in seguito alla sospensione del sindaco Luigi De Magistris la riunione della direzione regionale del Partito democratico presieduto da Assunta Tartaglione che avrebbe dovuto decidere sulla data per le primarie per la scelta del candidato presidente per le elezioni regionali. Ma in realtà, dietro il rinvio, ci sarebbero grosse difficoltà nei democrat a trovare la quadratura del cerchio sul candidato governatore e, soprattutto, sul nodo primarie. Già, perché nonostante le dichiarazioni di facciata, il premier Matteo Renzi ha fatto intendere che in Campania farebbe volentieri a meno delle primarie per non dare spazio ad una spina nel fianco come Enzo De Luca, il sindaco di Salerno che, in realtà, è già in campagna elettorale (e che sarà comunque candidato, Pd o meno…). Ma decidere ora di non svolgere le primarie sarebbe un brutto segnale lanciato agli elettori e, per questo motivo, si sta lavorando per vie traverse. Una è già stata iniziata, buttando il nome del ministro Andrea Orlando quale papabile candidato presidente. Il nome del ligure è stato avanzato dai giovani turchi (che fanno riferimento allo stesso Orlando ed a Stefano Fassina) puntando sul fatto che è stato già commissario a Napoli. Ma in realtà il nome di Orlando sembra essere una mossa per avviare una trattativa bypassando le primarie. Del resto molto dipenderà anche da quanto accadrà al Comune di Napoli: se si andrà a votare ed Andrea Cozzolino riuscisse a spuntarla come candidato potrebbero cambiare diversi scenari. E la casertana Pina Picierno? Per ora attende da Bruxelles gli ordini di Matteo Renzi, a cui spetterà l'ultima parola sulla sua discesa in campo.

regione campania partito democratico enzo de luca candidato presidente andrea orlando
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.