Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La guerra per le elezioni regionali. Ora vogliono far fuori Pina Picierno e Vincenzo De Luca. Ecco il 'nome nuovo'

04 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un rettore candidato per il Partito democratico per le prossime elezioni regionali in Campania? E' l'ultima indiscrezioni trapelata dagli ambienti democratici mentre l'europarlamentare casertana Pina Picierno sta organizzando la 'Fonderia', una iniziativa che dovrebbe, di fatto, lanciare la sua candidatura alle Primarie del Partito democratico contro il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. Ma nonostante la spinta del premier Matteo Renzi a favore della ex deputata di Teano, nel gruppo del Pd sono in molti a spingere in un'altra direzione, che riesca addirittura a superare il pericolo primarie. Ed il nome che sta circolando con insistenza è quello di Gaetano Manfredi, neo rettore dell'Universita' Federico II di Napoli e fratello del deputato del Pd Massimiliano. Il ragionamento che si sta tentando di far passare a Roma è semplice: le primarie con candidati come la Picierno, De Luca, Andrea Cozzolino ed altri rischierebbero di spaccare il partito e, quindi, di regalare di nuovo la Campania a Stefano Caldoro. Però è chiaro che, in caso di assenza di primarie, i democratici dovrebbero fare i conti con una defezione certa: quella di Vincenzo De Luca che è pronto a candidarsi anche contro il suo partito, semmai con l'appoggio di coloro che usciranno da Forza Italia, come ha dichiarato in tempi non sospetti il senatore casertano di Gal Enzo D'Anna.

regione campania elezioni partito democrativo vincenzo de luca pina picierno
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.