Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il sindaco di Agropoli rinuncia alla candidatura nel Pd alle elezioni regionali

27 / 04 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Due discorsi simili, due decisioni diverse. Il Partito democratico campano risolve un problema, mentre per il secondo decide di affidare l'ultima parola alla segreteria nazionale. Si è chiusa così, almeno per il momento, la giornata di estenuanti trattative sull'asse Caserta-Salerno-Napoli-Roma per risolvere i nodi venuti al pettine domenica nel corso dell'assemblea regionale, con l'intervento di Assunta Tartaglione che ha chiesto un passo indietro ai candidati Dionigi Magliulo di Villa di Briano e Franco Alfieri di Agropoli per i loro problemi giudiziari. Ma se il sindaco salernitano ha deciso di fare un passo indietro sulla candidatura, lo stesso ragionamento non è stato fatto da Magliulo, che non vuole cedere sulla sua posizione. Ed oggi pomeriggio proprio la sua situazione è stata vagliata nel corso di una riunione a Napoli dove hanno partecipato il segretario provinciale del Pd Caserta Raffaele Vitale, la segretaria regionale Assunta Tartaglione ed il segretario organizzativo del Pd Campania Nello Mastursi (uomo di fiducia di Enzo De Luca). Dopo oltre un'ora di discussione sulla posizione di Magliulo, si è deciso di affidare l'ultima parola sul caso al vice segretario nazionale del Pd Lorenzo Guerini, colui che ha, ufficialmente, 'aperto il caso' chiedendo liste pulite in Campania.

partito democratico regionali franco alfieri rinuncia candidatura assunta tartaglione
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.