Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CALCIO MALATO Dieci ultras della Cavese indagati e perquisiti per gli scontri nell’amichevole della Casertana

28 / 07 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


È giunta ad una svolta l’inchiesta sul raid di teppisti avvenuto lunedì scorso ai danni di tifosi e giornalisti al seguito della Casertana, impegnata in un test contro l’Equipe Campania allo stadio Desiderio di Cava de’ Tirreni. Le testimonianze delle vittime dell’agguato, insieme a foto e video effettuati durante l’aggressione, hanno permesso di identificare 10 teppisti, ultras della Cavase. Le loro abitazioni sono state perquisite dagli agenti del commissariato diretto dal vicequestore Marzia Morricone e all’interno della casa di uno degli indagati è stata rinvenuta una noccoliera. Alcuni dei tifosi indagati erano stati colpiti in passato dal divieto di accesso agli stadi.
cava de tirreni scontri ultras stadio stadio casertana
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.